Sai difendere la cosa più importante? – ft. Stephen Covey

Cynthia aveva 12 anni, e quel giorno a S. Francisco era molto emozionata. Erano le 4 e mezza del pomeriggio, Cynthia aveva appena assistito alla conclusione della presentazione che il padre aveva tenuto in un Centro Congressi, e ora con papà stava per vivere una serata speciale, tutta per loro, soltanto loro due, come avevano programmato da tempo.

Stavano per svignarsela, quando il padre incontrò per caso un vecchio amico dell’università. Era da tempo che non si vedevano, e Cinzia iniziò a preoccuparsi quando vide che i due si stavano abbracciando con grande affetto ed entusiasmo.

– Senti, che ne dici se questa sera ceniamo insieme? Scendiamo giù al ristorante e mangiamo pesce, naturalmente può venire anche tua figlia!

– Sono proprio felice di rivederti, Bob, e una bella cena di pesce mi sembra proprio un’ottima idea!

A Cynthia crollò il mondo addosso: era da mesi che avevano programmato quella giornata insieme: dopo la presentazione, sarebbero scappati di corsa senza farsi fermare da nessuno, sarebbero andati a Chinatown, avrebbero mangiato cinese, fatto qualche compera, poi di corsa all’Hotel, una bella nuotata in piscina, e poi sarebbero saliti in camera.Avrebbero ordinato un gelato con cioccolato fuso e avrebbero guardato un film insieme alla TV.

Avevano programmato insieme tutti i dettagli, ma il film che
Cynthia aveva sognato ad occhi aperti per tanti mesi stava ora svanendo nel nulla, per lasciare il posto ad una noiosissima cena di pesce con noiosissimi colleghi di papà.

Guardò suo padre, che aveva appena detto: “Una bella cena di pesce mi sembra proprio un’ottima idea”. E che subito dopo aggiunse:

– Ma non stasera, perché Cinzia ed io abbiamo già in programma un appuntamento speciale, non è vero?

Le fece l’occhiolino, la prese per mano e se la svignarono sotto gli occhi incredubili di Bob, l’amico di papà.

Il papà di Cynthia era Stephen Covey, famoso educatore e scrittore americano.Quando raccontò di quella serata, Cynthia disse: “Quella semplice decisione mi legò a lui per sempre, perché sapevo che per lui la cosa che contava di più ero io!”.

Stephen era solito dire così:

La cosa più importante è far sì che la cosa più importante rimanga la cosa più importante.

Stephen Covey

E tu cosa avresti fatto al suo posto? Avresti accettato la cena per il timore di apparire maleducato e ingrato o di farti sfuggire l’opportunità unica di cenare con un vecchio amico?O avresti saputo cogliere l’essenziale?

Se ci è ben chiaro quali sono le cose più importanti, saremo preparati, nel momento in cui saremo messi di fronte alla scelta.

Sei pronto a difendere l’essenziale e a dire di no di fronte alla pioggia di cose superflue che ci piove continuamente addosso da ogni direzione?


Iscriviti: ogni lunedì riceverai un nuovo video per migliorare la tua comunicazione.