COMUNICAZIONE di COPPIA: fai un REGALO INCREDIBILE al tuo partner

Due sedie e 30 minuti.

Ti bastano questi per fare un regalo incredibile al tuo partner, a tua moglie o tuo marito.

“Non parliamo più”.

Quante sono le coppie che ad un certo punto della loro storia si sono accorti di questa cosa?

Senza arrivare a pensare a momenti di crisi di coppia vera e propria, credo siano molte le coppie che a un certo momento del loro percorso si accorgono di avere poco tempo per parlarsi… o per ascoltarsi.

Certo: lavoro, figli, impegni extrafamigliari, genitori anziani, nipoti piccoli, possono essere motivi per cui il tempo per parlare diventa sempre di meno.

A volte può essere il motivo… a volte può essere anche la fatica del dialogo che porta ad essere sempre attivi ed impegnati, quasi per paura di affrontare il momento in cui si rimane soli faccia a faccia.

Ma senza bisogno di approfondire troppo il discorso, soprattutto senza iniziare a chiedersi di chi è la responsabilità per cui il dialogo è un po’ venuto meno, credo che tutti siamo convinti che ascoltarsi per la coppia sia sempre un regalo grandissimo e un momento di profonda unione.

Quindi: questa sera, o appena possibile, dopo cena mettete insieme in ordine la cucina; mettete a letto i figli e spegnete la televisione.

E poi silenzia lo smartphone, togli anche la vibrazione e posalo in un’altra stanza.

Poi prendi due sedie, siediti e chiedi a lui o a lei di sederti di fronte a te.

Di fronte a te, in modo che possiate guardarvi negli occhi.

E poi digli, o dille: “Ehi, raccontami un po’ la tua giornata di oggi, dai, dimmi quello che hai fatto oggi, e sopratutto come ti senti”.

Oppure chiedi che ti racconti di quel problema sul lavoro che tanto lo preoccupa o di quel rapporto difficile con quell’amica che tanto la rende pensierosa.

Poi però fai una cosa: ascolta.

Ascolta e basta.

Non giudicare, non interpretare, non investigare, non desumere, non incolpare, non proporre soluzioni, non consigliare.

Ascolta, e basta. Se necessario, chiedi per capire meglio. Ma poi lascia soltanto che ti racconti.

Lo so: non basta ascoltare, occorre anche sostenere, a volte consigliare, a volte aiutare a capire, a volte anche scrollare.

Ma credo che mai e poi mai dovremmo farlo, prima di avere ascoltato veramente, con mente e cuore aperti, per il gusto di ascoltare, e per regalare l’immenso piacere di sentirsi ascoltati in modo pieno e gratuito.

Ah, non dimenticare: visto che tutto sommato è un regalo economico… cerca di farlo spesso.

Anche perché un regalo del genere è un regalo che non fai soltanto a lui, ma anche a te stesso, e alla vostra coppia.


Vuoi rimanere in contatto e non perdere le novità?
Iscriviti: ogni lunedì riceverai un nuovo video per migliorare la tua comunicazione.