10 gesti di Gentilezza in auto

Quando fa un viaggio in auto, mio papà si stupisce sempre di quanto le persone alla guida sia facilmente inclini ad arrabbiarsi in modo piuttosto intenso.

Scherzosamente, lui attribuisce questa iper-irritabilità dell’homo guidantes al fatto che ha i piedi staccati da terra. In realtà, credo che il motivo sia un altro.

Dove nasce la rabbia in auto

Credo che la rabbia nasca generalmente da bisogni non soddisfatti o messi in pericolo.

Quando si è in macchina entra in campo un bisogno molto profondo: il bisogno di sicurezza personale. Quando siamo in macchina abbiamo tutti, in modo più o meno esplicito, la sensazione di essere un po’ in pericolo.

Se una macchina ci taglia la strada o compare all’improvviso da un incrocio, o se un pedone attraversa la strada senza che abbiamo avuto il tempo di accorgercene, il rischio in campo è molto alto, sia per noi che per l’altro; e visto che il rischio è alto, la tensione sfocia facilmente in un’esplosione di rabbia.

Ecco perché anche persone abitualmente tranquille, quando sono in macchina riescono a volte ad esibirsi in parole o gesti non propriamente nobilissimi 🙂

Da quando sono diventato più consapevole del bisogno di sicurezza personale che si attiva non appena salgo in macchina, sono diventato anche molto più comprensivo.

Più comprensivo nei miei confronti quando mi rendo conto delle esplosioni di rabbia che mi attraversano quando sono alla guida, e più comprensivo nei confronti di chi vedo arrabbiarsi per qualcosa che fino a qualche tempo fa avrei giudicato magari “una cosa da niente, eh, ma non è mica il caso di arrabbiarsi così!”.

E sono anche diventato più consapevole del fatto che esercitare gentilezza quando siamo al volante in auto diventa un valore ancora più prezioso.

Ecco quindi 10 gesti di gentilezza che potremo cercare di vivere quando siamo al volante:

  1. Scusate la banalità, ma la prima gentilezza che possiamo farci e fare agli altri, è guidare con prudenza.
  2. Non passare mai col giallo.
  3. Non lanciarti in sorpassi pericolosi.
  4. Quando sei in una strada stretta e ti accorgi che dietro di te c’è una macchina che andrebbe più veloce di te, alla prima occasione rallenta e accosta per farla passare.
  5. Quando sei in una lunga coda in autostrada, evita di passare nervosamente e furbescamente da una corsia all’altra per fare prima.
  6. Lascia passare una macchina che da una strada laterale o ad un incrocio sta facendo fatica ad introdursi nel flusso del traffico.
  7. Chiedi scusa anche più del dovuto: quando ci sono situazioni di pericolo, più che alzare il dito o fare il gesto dell’ombrello, nel dubbio se la colpa del pericolo intercorso è tua o sua al 40 o al 60%, non esitare ad alzare la mano e a chiedere scusa tu per primo all’altro conducente: credo che possa essere un atto di grande civiltà e buon senso.
  8. In caso di piccoli incidenti (frenate brusche, specchietti che si toccano), scendi dall’auto non con lancia in resta, ma con il desiderio innanzitutto di assicurarti che tutte le persone coinvolte stiano bene. Se lo valuti necessario chiedi scusa, e se vedi nell’altro una grande rabbia, non rispondere con ulteriore rabbia, ma esprimi in modo sereno e tranquillo la tua disponibilità a fare tutto ciò che è dovuto perché tutto si risolva nei modi giusti stabiliti dalla legge.
  9. Se poi ti capita di causare un danno ad una macchina in sosta, credo sia superfluo dire che sarebbe molto gentile e corretto lasciare un biglietto con i tuoi dati. E non un biglietto come quello ritrovato una volta dal proprietario di un’auto danneggiata: “Ciao, mi chiamo Giacomo. Ho urtato la tua macchina per errore e qualcuno mi ha visto, così adesso sto facendo finta di scriverti i miei dati. Scusa.” No… non è questo il modo giusto di lasciare un biglietto 😉
  10. Se davanti a te c’è una macchina che va molto lenta, sforzati di pensare al motivo per cui sta andando così: magari è un neopatentato, oppure un anziano molto prudente, oppure una persona che ha perso la strada e sta ragionando su come comportarsi.

Prova a mettere in pratica da subito questi piccoli accorgimenti: sono sicuro che anche per te l’esperienza di guida diventerà una cosa meno stressante… e più umana 🙂


Vuoi rimanere in contatto e non perdere le novità?
Iscriviti: ogni lunedì riceverai un nuovo video per migliorare la tua comunicazione.